ACCORDO FIAT-CHRYSLER, ANGELETTI: "INTESA POSITIVA"

''Stando alle prime informazioni disponibili, l'intesa tra Fiat e Chrysler non può che essere giudicata positivamente". E' quanto ha dichiarato, con una nota diffusa ieri, il segretario generale della Uil, Luigi Angeletti.

PENSIONI, PROIETTI: "IL SISTEMA ITALIANO HA BISOGNO DI STABILITA'"

''Ha ragione il Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, a sostenere di non voler intervenire nuovamente sul regime previdenziale italiano in quanto i sistemi previdenziali hanno bisogno di stabilità e certezze normative''. Lo ha affermato il segretario confederale della Uil, Domenico Proietti, a proposito dell'ipotesi di provvedimenti del Governo sul sistema pensionistico.

TESTO UNICO SICUREZZA, I SINDACATI: "GRAVE IL RINVIO DEL GOVERNO"

"Apprendiamo dai giornali che il Governo, invece di dare attuazione al “Testo Unico” su salute e sicurezza nel lavoro, come ripetutamente richiesto dai sindacati, decide di rinviare unilateralmente l’entrata in vigore di punti fondamentali del provvedimento. E’ un fatto gravissimo, sia nel merito che per il metodo, che già abbiamo unitariamente contestato in fase di prima proroga".

CONTRATTI, ANGELETTI: "SIAMO ALLA STRETTA FINALE"

Sulla riforma del modello contrattuale ''tra qualche giorno stringiamo''. Lo ha detto il segretario generale della Uil, Luigi Angeletti, precisando che ''anche se per ora non e' stato fissato un tavolo, il prossimo incontro sarà quello conclusivo''. Quella dei contratti, ha aggiunto Angeletti parlando a margine della presentazione dell'annuario del lavoro 2008 al Cnel, ''è una delle questioni che risolveremo prima di tutte''. Alla domanda se la soluzione sarà trovata anche senza la Cgil, Angeletti ha risposto: ''Se si esclude non ci possiamo fare niente''.

ABB SACE, SOTTOSCRITTO L’ACCORDO DI SECONDO LIVELLO. LA UILM: “VIA AL SUPERAMENTO DELLE DISOMOGENEITA’ ESISTENTI”

 Le organizzazioni sindacali di categoria dei metalmeccanici Uilm Uil, Fiom Cgil e Fim Cisl hanno sottoscritto ieri il contratto di secondo livello con i vertici del Gruppo Abb Sace che conta nei 12 siti produttivi presenti in Italia oltre 6 mila dipendenti e, nelle due sedi in provincia di Bergamo di Dalmine e di via Baioni, in città, più di 800 lavoratori.

VENERDI’ A MILANO LA MANIFESTAZIONE NAZIONALE UIL SUI CONTRATTI: GLI UFFICI NELLA BERGAMASCA RESTERANNO CHIUSI

Sono tre i pullman che, venerdì 14 novembre, partiranno da Bergamo per raggiungere il Datch Forum di Assago dove, alle 9, prenderà il via la manifestazione nazionale della Uil a sostegno delle posizioni del sindacato sul rinnovo del modello contrattuale e sull’accordo per la Pubblica amministrazione.

“LA PRESENZA DEI RUMENI NEL SETTORE EDILE BERGAMASCO”: DOMENICA INCONTRO CON GLI IMMIGRATI NELLA SEDE DELLA UIL

 E’ dedicato ai lavoratori immigrati di nazionalità rumena nell’edilizia l’incontro organizzato per domenica 9 novembre, presso la sede della Uil in via San Bernardino 72/e a Bergamo, dalla segreteria provinciale del sindacato di categoria Feneal e dal Patronato Ital Uil.

“QUALE SICUREZZA? ESPERIENZE A CONFRONTO”: IL 5 NOVEMBRE TAVOLA ROTONDA ALL’EX BORSA MERCI

Ci saranno i temi della sicurezza nei luoghi di lavoro e delle strategie messe in campo dalle aziende per contrastare la grave piaga degli infortuni al centro della tavola rotonda dal titolo “Quale sicurezza?

METALMECCANICI, PREOCCUPANO I TAGLI NEL SETTORE. TESTONI (UILM): “LA CRISI COLPISCE PURE LE AZIENDE SANE”

 Si sta progressivamente aggravando la situazione del settore metalmeccanico della Bergamasca. La conferma arriva, purtroppo, dalla decisione della Tenaris Dalmine, comunicata ai sindacati durante un incontro svoltosi nella giornata di martedì, di non rinnovare circa 150 contratti di lavoro somministrato a causa dell’attuale stretta finanziaria e, al tempo stesso, alla contrazione dei volumi produttivi.

RIFORMA CONTRATTI, FRANZONI (UIL LOMBARDIA) AL DIRETTIVO PROVINCIALE: "CHIUDERE BENE E IN FRETTA"

 Oltre 150 delegati hanno preso parte, mercoledì 22 ottobre alla Casa del Giovane di Bergamo, alla riunione del Direttivo provinciale della Uil convocato, per decisione dei vertici nazionali del sindacato, a Bergamo come in tutte le altre province italiane per discutere delle “Linee guida sulla riforma della contrattazione” condivise con la Cisl nel confronto con Confindustria.