RIMBORSO DELLE MAGGIORI IMPOSTE PAGATE NEL 2008 E 2009: PER I LAVORATORI RECUPERO POSSIBILE CON IL CUD DEL 2011

 L’Agenzia delle Entrate, accogliendo le istanze delle organizzazioni sindacali e dei Centri di assistenza fiscale di tutta Italia, ha emesso lunedì una circolare che descrive la procedura da rispettare per richiedere il rimborso delle maggiori imposte pagate dai lavoratori sulle somme erogate a titolo di incremento della produttività negli anni 2008 e 2009. In particolare nel documento si stabilisce che i lavoratori non dovranno più – come si temeva alla vigilia – presentare i necessari documenti entro il 30 settembre. Il recupero, invece, avverrà  mediante i modelli di dichiarazione e di certificazione fiscale da utilizzare nel 2011.
In particolare il sostituto d’imposta dovrà indicare, nel modello CUD/2011, le somme erogate negli anni 2008 e 2009 per le quali è prevista la tassazione sostitutiva invece assoggettate a tassazione ordinaria. Il dipendente potrà recuperare il proprio credito mediante la dichiarazione dei redditi da presentare nel 2011 mentre il datore di lavoro dovrà riportare, sul CUD/2011, anche gli importi eventualmente già certificati al lavoratore a seguito della risoluzione dell’Agenzia delle Entrate n.83 del 2010. Con quest’ultimo documento, a seguito delle ripetute sollecitazioni di Uil, Cgil e Cisl, la stessa Agenzia aveva infatti stabilito che può essere assoggettato all’imposta sostitutiva del 10 per cento (anziché a tassazione ordinaria) anche l’intero compenso erogato per lavoro notturno (e non la sola maggiorazione) e le somme erogate per prestazioni di lavoro straordinario come stabilito dalla legge 24 luglio 2008, n. 126.
Per ulteriori informazioni è possibile contattare direttamente il Caf della Uil di Bergamo, in via San Bernardino 72/e telefonando allo 035/240845.

AllegatoDimensione
Circolare Agenzia delle Entrate.pdf98.08 KB