LAVORO, IL SEGRETARIO ANGELETTI: "CRESCITA E LEGALITA' PER CREARE NUOVI POSTI"

''La crisi ha prodotto una grave perdita di posti di lavoro, e finirà solo quando si ritornerà a crearne di nuovi; questo periodo non e' ancora arrivato''. Lo ha dichiarato il segretario generale della Uil, Luigi Angeletti, interpellato da CnrMedia sui dati dell'Istat sulla disoccupazione a marzo. ''Abbiamo centinaia di migliaia di persone in cassa integrazione, l'obiettivo è evitare che si trasformino in disoccupati - ha detto Angeletti - quest'anno il Primo Maggio ha posto come primo problema la questione del lavoro, ma soprattutto quella della crescita''. Per Angeletti ''dobbiamo cambiare cultura, e capire che in Italia bisogna produrre di più, perché é l'unico modo per creare posti di lavoro. E poi serve la legalità: lavorare in nero non è meglio che non lavorare, il sommerso produce la flessione dei posti''.