STOP AI DIBATTITI POLITICI IN TV, ANGELETTI: "SCELTA CHE NON HA SENSO"

"La decisione di sospendere, in periodo elettorale i cosiddetti talk show televisivi, è incomprensibile". Lo ha dichiarato il segretario generale della Uil, Luigi Angeletti, a proposito della decisione del consiglio di amministrazione della Rai di bloccare i programmi di carattere politico nelle settimane precedenti le elezioni regionali del 28 e 29 marzo. "Per meglio dire - ha aggiunto Angeletti - il provvediento è comprensibile solo se si ritiene che la Rai debba essere utile soltanto ai partiti. Sospendere i dibattiti televisivi non ha senso se essi servono a rappresentare la società italiana e non i partiti: i problemi del Paese e degli italiani non sono sospesi dalla campagna elettorale".