Congresso straordinario Uil Fpl

UIL FPL BERGAMO A CONGRESSO DOPO IL COMMISSARIAMENTO: ROSSELLA BUCCARELLO E’ IL NUOVO SEGRETARIO

Bergamo, 8 novembre 2018 - Dopo diversi mesi di commissariamento, la Uil Fpl di Bergamo torna a congresso. Un momento molto importante e partecipato, al quale hanno preso parte anche il segretario nazionale Michelangelo Librandi, il responsabile nazionale del terzo settore Bartolomeo Perna, il responsabile nazionale dell’ufficio ispettivo Sandro Biserna e il segretario regionale Fpl Milano e Lombardia Daniele Ballabio.

A reggere le fila della Uil Federazione Poteri Locali di Bergamo sarà Rossella Buccarello, già commissario in questo periodo di difficoltà e confermata alla guida. Nella sua relazione ha toccato diversi punti importanti per tutti i settori che fanno capo alla categoria: la sanità pubblica e privata, gli enti locali, la polizia locale.

"Fare sindacato è soprattutto costruire relazioni – ha spiegato Buccarello -, rapporti di fiducia e lealtà con chi ci sta di fronte, con chi si aspetta di trovare in noi rassicurazioni ai propri bisogni e vie d’uscita alle proprie paure, a maggior ragione in questi anni difficili, pieni di incognite e mutamenti che hanno fatto vacillare tutte le certezze".

Sul fronte bergamasco la neoeletta segretaria ha posto l’accento sulla confederalità, sulla comunione di intenti tra Cgil, Cisl e Uil, che hanno scelto di portare avanti in modo unitario le loro battaglie acquisendo così un maggior peso a livello politico.

"Il pubblico impiego, non produce beni – ha continuato Rossella Buccarello - produce servizi, equità, in una parola sola democrazia. Il Pubblico non segue la logica del profitto ma quella della solidarietà sociale, quella della res pubblica e della collettività, perché i fruitori ultimi dei servizi erogati e dell’impegno dei lavoratori pubblici sono i cittadini. E ricordiamoci bene che i dipendenti di questo settore non sono i furbetti del cartellino, ma persone che lavorano spesso in condizioni difficili, con un organico ridotto, con carichi di lavoro importanti e con grandi responsabilità".

Il segretario nazionale, Michelangelo Librandi, ha espresso la sua soddisfazione per questo congresso straordinario: "Dopo un periodo travagliato si riprende con la normalità su questa importante provincia. Abbiamo fiducia nella nuova segreteria, nelle capacità umane e tecniche che ha dimostrato e auspichiamo ad un rilancio della Uil Fpl sul territorio per far sì che anche Bergamo si allinei con le altre realtà lombarde. In questa regione siamo il primo sindacato nella sanità e il secondo nelle autonomie locali".

Il congresso straordinario è stato anche l’occasione per fare il punto sulle varie realtà della provincia, grazie agli interventi dei delegati che hanno portato all’attenzione dei vertici della categoria le problematiche che devono quotidianamente affrontare.